Latest Posts

Pilates: la ginnastica che allena il corpo e rilassa la mente 

In Italia si può partecipare alla Pilates Junction by RiminiWellness, in collaborazione con APPI – Associazione Professionisti Pilates in Italia: il 1° maggio a partire dalle ore 10.00, collegandosi al sito della manifestazione, si può seguire un nutrito calendario di lezioni della durata di 40 minuti l’una circa, per una giornata dedicata a tutti gli appassionati di questa disciplina. Le lezioni sono aperte a tutti e rimarranno disponibili online fino alle ore 23.59 del 2 maggio 2021. Ad esempio, in questa occasione i principianti possono scoprire le basi del Pilates sotto la guida la guida di Ilaria Pulidori che spiega alcuni esercizi base del metodo; in alternativa, insieme alla trainer Claudia Fink, si può imparare a trasformare alcuni esercizi di solito eseguiti sul Reformer, (un particolare attrezzo costruito da un carrello a slitta mosso da un gioco di molle) in pratica a corpo libero, sfruttando il peso del corpo (livello medio avanzato). Il calendario è on line sul sito di RiminiWellness (www.riminiwellness.com) con gli indirizzi a cui collegarsi per partecipare alle sessioni di allenamento. 

 

Il Pilates è una disciplina ormai popolarissima e molto praticata perché è adatta a tutti e nella quale ciascuno può trovare una propria dimensione. Erroneamente alcuni la considerano una ginnastica per la terza età: in effetti, il metodo ha anche proprietà di riabilitazione, ma richiede un impegno muscolare che ciascuno può calibrare a seconda delle proprie necessità e condizioni fino a richieder un lavoro muscolare notevole. Il metodo è stato inventato e sviluppato all’inizio del Novecento da Joseph Pilates, un imprenditore tedesco naturalizzato statunitense. Pilates aveva una costituzione gracile e sono stati probabilmente i suoi limiti fisici a spingerlo a studiare il funzionamento dell’organismo e della muscolatura per rinforzarli attraverso esercizi ad hoc. il suo metodo è diventato subito molto popolare e praticato soprattutto dai danzatori i quali hanno visto migliorare le loro performances, abbreviando in più i tempi di recupero dopo un trauma o un incidente.  Il metodo si fonda soprattutto sulle tecniche di respirazione e sull’esecuzione controllata dei movimenti: ogni esercizio deve essere eseguito in modo lento e fluido, sotto il continuo controllo della mente e quindi in stato di totale concentrazione. Il presupposto è che, imparando a utilizzare correttamente il corpo durante il workout, si tenderà a fare lo stesso in tutte le situazioni della vita quotidiana. 

 

Il nucleo dell’organismo che il metodo punta a rinforzare è il cosiddetto Core, Il baricentro del corpo, indispensabile per mantenere una corretta postura e un buon equilibrio. Il core è situato nell’area compresa tra la parte finale della cassa toracica e la porzione più bassa del bacino, e si controlla per azione sinergica dei muscoli addominali e dei lombari, ma coinvolgendo anche glutei e adduttori. Rinforzare i muscoli del core significa migliorare l’allineamento e il sostegno della colonna, diminuendo l’incidenza del mal di schiena. L’intensità degli esercizi è calibrata sulle capacità fisiche di chi lo pratica, nel rispetto dei limiti di ciascuno: il pilates è quindi adatto anche a chi ha qualche problema fisico o deve rimettersi in forma dopo un periodo sedentario. 

 

Lo scopo di ogni esercizio è l’allungamento dei muscoli, non il loro potenziamento, per migliorare la funzionalità di ogni distretto corporeo. Il fisico ne esce tonico e rimodellato in modo armonioso, senza gli ingrossamenti muscolari tipici dei palestrati. Il pilates non si prefigge neppure di bruciare calorie: anche se il lavoro muscolare può essere molto intenso e comportare quindi un notevole dispendio energetico, se il nostro obiettivo è perdere peso, può essere opportuno abbinarlo a qualche sessione di attività aerobica o ad alta intensità. Un paio di workout settimanali, però, possono essere molto utili per rinforzare i muscoli del tronco, in particolare la cintura addominale, ma anche glutei, adduttori e zona lombare, riallineando nello stesso tempo la colonna vertebrale. 

 

Il pilates si pratica a corpo libero, sul tappetino, oppure con l’ausilio di piccoli attrezzi, come il ring, uno speciale anello con maniglie, oppure con gli elastici o ancora con palle di varie dimensioni. Per variare gli allenamenti si possono utilizzare anche alcuni attrezzi, come il Reformer, uno speciale lettino a carrello munito di molle e cinghie per il lavoro di braccia e gambe, utile soprattutto per migliorare il tono muscolare e insieme l’allineamento tra i diversi segmenti corporei;  oppure la Cadillac, evoluzione avanzata del Reformer e riservata ai più esperti e flessibili; o ancora la Chair, una speciale struttura che ricorda appunto la forma di una sedia, dotata di molle, utile per migliorare il tono muscolare e la mobilità della colonna vertebrale. 
 

Latest Posts

Aggiornamenti Popolari

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.